L'OBIETTIVO.

L’associazione GRIGIONI CANTONE DELLA CULTURA è una federazione di associazioni, istituzioni e attori culturali nonché di amanti della cultura nelle sue varie sfaccettature che ha lo scopo d’impegnarsi comunemente a favore di un rafforzamento della cultura grigione.

L’obiettivo è quello di preservare, migliorare e ampliare il quadro delle condizioni per la creazione e il lavoro culturale. Ulteriori obiettivi sono la crescita dell’interesse popolare per le questioni riguardanti la cultura, promuovere lo scambio d’informazioni all’interno della scena culturale, agire da tramite con la politica, l’amministrazione e l’economia per tutte le questioni di politica culturale.

La nuova associazione vuole poter portare consiglio a tutti coloro che sono chiamati a decidere nel campo della politica, dell’economia e del turismo e, in particolare, imporsi come interlocutore per l’elaborazione e lo sviluppo della nuova strategia di promozione della cultura del Cantone dei Grigioni.

 
IL COMITATO.

NIKOLAUS SCHMID

CAROLINE MORAND

 
MEMBRI FONDATORI.

Giovanni Netzer (Origen), Luciano Fasciati (Galeria Luciano Fasciati), Andreas Gabriel (Lia Rumantscha), Quirina Lechmann (Konzertstudio Chur), Felix Dietrich (Hotel Waldhaus Sils) , Gianin Conrad (Visarte GR), Ute Haferburg (Theater Chur), Nikolaus Schmid (ACT), Max Buchli (Bündner Jodlervereinigung), Lucretia Bärtsch (Bündner Kantonalgesangverband), Roman Weishaupt (Junges Theater Graubünden), Andri Perl (Verband Sing- und Musikschulen Graubünden), Sandra Locher Benguerel (Commissione parlamentare per la formazione e la cultura), Lukas Bardill (Visarte GR), Gaby Thomann (Commissione parlamentare per la formazione e la cultura), Georg Jäger (Institut für Kulturforschung), Christian Klucker (Vokalensemble Incantanti), Jacqueline Giger Cahannes (Kammerphilharmonie GR), Karin Niederberger (Eidgenössischer Jodlerverband), Pascal Werner (Fotostiftung GR), Angela Buxhofer (Arosa Kultur), Hedi Senteler (Kulturbüro Prättigau), Laetizia Christoffel (Museen GR)

 
STATUTO.
 
DIVENTARE MEMBRI.

Possono associarsi rappresentanti di associazioni e istituzioni culturali, operatori culturali e amanti della cultura. I membri si distinguono in membri attivi e membri passivi.

 

Membri attivi sono generalmente i rappresentanti delle associazioni e delle istituzioni culturali. 

La quota sociale è di 222.– fr.

 

Membri passivi sono generalmente le singole persone che ci sostengono. Si può diventare membri passivi anche facendo parte di un’associazione che già figura quale membro attivo.

La quota sociale è di 22.– fr.

 

Il comitato decide sulle richieste di adesione.

 

Aggiungete in nota alla registrazione sul sito web un’indicazione relativa al vostro desiderio di divenire membri attivi oppure membri passivi nonché circa la vostra appartenenza a un’associazione o istituzione culturale.

 

Grazie mille per il vostro impegno!

 

Insieme per la cultura.

 
CONTATTO.